Blog: http://ciuciola_the_best.ilcannocchiale.it


eccomi arrivata a casa,
poso lo zaino mi metto davanti alla tv
....
tartassata continuamente dalla pubblicità che ti fanno vedere il mondo attraverso una coppia imponendoti un modello di vita a cui tu non hai più accesso:
gelati,
red bull,
lavastoviglie.
 per poi nn parlare dei programmi.
 Però la televisione non è l'unica, anche pisa comincia a starmi stretta, con le sue vie che racchiudono passioni o i suoi giardini che conservano ricordi in delle piccole bare di vetro e tutti i posti dove ci baciavamo per la prima volta che io segnavo con tanta precisione.
cosi ti alzi decidi di andare in camera e prendere i libri per studiare ma qualcosa di si para davanti... 
il tuo letto dove hai fatto l amore con lui tante di quelle volte che hai perso il conto
 (e se fosse solo il problema del letto),
allora decidi di scappare di prendere il treno e di andare in un altra città ma solo per accorgerti che non è la città a starti stretta ma è la vita.
ma stai in silenzio anche di fronte a tutti quelli che ti chiedono "come stai?!" e cerchi di arrivare alla sera che speri ti porti qualcosa di buono e così sarà, lo sogni.
voi due che vi baciate un tuffo nel passato, di nuovo felicità, ma poi, eccola la luce che mi odia e mi tradisce ogni mattina che si è messa daccordo con il tempo per farmi  ripartire di nuovo da capo...scuola, pubblicità,letto,ricordi,paura,pianti...quanto durerà??? ormai è passato piu di un mese e mezzo e nulla è cambiato. sono ancora qui che penso o meglio che spero in una cosa che so che non tornerà piu, e  niente può essere piu doloroso di quello che sto provando adesso...
il vuoto.

Pubblicato il 29/5/2006 alle 12.59 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web